Vacanze in Salento, piccola guida per perdersi!

State già pensando di organizzare la vostra vacanza per l’estate 2017? Già immaginate un mare trasparente, fantastiche scogliere e spiagge incastonate nella natura, i piedi sulla battigia, sale e sole sulla pelle, la sensazione di libertà di un ritmo lento della vita,accompagnato da buon cibo e un buon calice di Negramaro… Allora siete già arrivati!

Benvenuti nel Salento, terra dove è bello perdersi!

In questo vi darà sicuramente una mano il navigatore della vostra macchina, dato che nella maggior parte dei casi, vi indicherà strade e stradine di campagna che collegano tutti i nostri paesini, dalla costa all’entroterra. Noi salentini siamo molto romantici, e non abbiamo mai pensato di illuminare questi sentieri zigzaganti per poi perderci lo spettacolo del cielo stellato di notte. Pensateci, da quanto tempo non vedete le stelle? Ecco, qui avrete tantissime occasioni per riscoprire nei meandri della vostra memoria le costellazioni di Orione, Orsa Maggiore e le Pleiadi, magari sarete così fortunati da intravedere la coda di una stella cadente e, desiderare.

Il nostro bel perdersi continua anche di giorno, sapete? E’ proprio come in una caccia al tesoro, con i segnali stradali al posto dei simboli indecifrabili sulla vostra mappa. O meglio, dopo l’euforia nell’avvistare un bel segnale “mare”, arriverà la domanda: quale mare? Quale spiaggia? Quale località? E sarà in quel momento che farete fede al vostro istinto, alla voglia di avventura e di condivisione, che porterà sicuramente ad abbassare il finestrino della macchina e chiedere indicazioni al primo passante. Vi stupirete della sua gentilezza, della voglia di conoscere da dove venite, che ci state a fare qui, e dove siete diretti. Non scambiatela per invadenza, siamo solo molto contenti nel sapere quanta gente apprezza e ama il nostro territorio come noi, e desiderosi di aiutarvi a capire la complessità, e nel tempo stesso, semplicità del modo di fare e vedere le cose, qui nel Salento.

Dopo una bella giornata al mare, piena di sole e salsedine, sarete così rilassati, e magari non vi capitava da tanto, da perdere l’orientamento della vostra macchina e non ricordare più la zona del parcheggio, “sembrano tutte uguali queste vie”! Troppe macchine posteggiate che non ci si capisce più nulla! Eh si, nonostante il fatto che qui si presta attenzione sempre più alla mobilità sostenibile, non troverete bus e mezzi pubblici a sufficienza per raggiungere le più belle mete turistiche salentine, e se sarete fortunati a trovare il servizio di andata, non certo sarà garantito quello del ritorno! Per questo si sceglie di arrivare sino alla scogliera con i mezzi pesanti, le auto, che rispetto alla bicicletta inquinano, pesano, sono brutte da vedere e costano di più. Noi “sognatori sostenibili” immaginiamo invece, una scogliera piena di biciclette e carrellini per i bimbi, con piste ciclabili che collegano il mare all’entroterra, e così sì che riscopriremmo il piacere del viaggio lento e pieno di odori, colori e incontri a due ruote. Attenzione, su questo punto ci stiamo lavorando seriamente! Per il momento, scegliete saggiamente di posteggiare la vostra auto un po’ più lontana rispetto alla spiaggia, magari al fresco, e di camminare un po’ di più per raggiungere con maggiore soddisfazione il vostro posticino sulla sabbia.

Il nostro mare rigenera, coccola, stanca, ammalia. Dopo una giornata in spiaggia la vostra volontà vi spingerà a rimanere stesi sul letto della vostra camera del bellissimo Giardino dei Suoni B&B, il posto scelto per le vostre vacanze salentine, ad ascoltare gli uccellini degli ulivi e un po’ di musica rilassante. Sembra tutto perfetto, ma in fondo sapete che non potete perdere la vostra serata d’estate! Musica, balli pizzicati e cibo di sagra vi aspettano per consumare le ultime energie, ovviamente in un piccolo paesino sperduto della Grecìa Salentina, in un centro storico di vicoli stretti e ricchi di dettagli, in cui sarà ancora una volta facile perdersi con la fantasia.

Ci siamo persi nel Salento, è questo che dovrete sentire. Allora una volta tornati a casa, sarete sicuri di aver ritrovato.